MPQ - MATERIALE REDAZIONALE (pagina privata)

VIDEO di presentazione - BREVE RECENSIONE - ASCOLTO DIRETTO AL DISCO - download DISCO - download FOTO 


Download
MPQ - Concept Album Version.zip
Archivio compresso in formato ZIP 92.2 MB

Download
MATERIALE FOTOGRAFICO.zip
Archivio compresso in formato ZIP 8.2 MB


 

STIVO RECORDS: E' USCITO "MPQ" NUOVO ALBUM DEL MIRKO PEDROTTI QUINTET

 

MPQ è un Concept Album che a livello sonoro trova un equilibrio tra jazz contemporaneo e sound degli anni Settanta, cercando in particolare un contatto con la scena progressive inglese, con effetti sonori che intendono creare un'ambientazione meno naturale rispetto a quella che si può definire tipica del jazz.

Durante l'ascolto spesso si riconoscono atmosfere riconducibili a gruppi come Portishead e Nine Inch Nails.

 

La ricerca e la sperimentazione sono prettamente agganciate agli stati emotivi dell’essere umano; profondità, esaltazione, annebbiamento, felicità, contemplazione, sono le parole chiave a cui molte tracce sono ispirate.

 

Anche in questo disco, come in Kimèra, precedente album pubblicato nel 2013, il quintetto di Mirko Pedrotti ha voluto proporre una prima parte strutturata (le prime sei tracce) e una seconda parte sperimentale/free in chiusura del disco: la Suite parte D,E,F.

 

 

Si tratta di tre improvvisazioni suonate da Mirko Pedrotti al vibrafono e Gianluca Petrella al trombone e synthesizer. Le registrazioni sono state eseguite in diretta utilizzando delay, fazz, riverberi... da Ivan Benvenuti, seguendo con attenzione l'evolversi dell’improvvisazione.

  

Credits:

 

All compositions by Mirko Pedrotti

except “Hippies” by Saverio Tasca.

 

Suite D,E,F consists of improvisations by Mirko Pedrotti & Gianluca Petrella

 

Recording on 2/3 of may 2015 by Ivan Benvenuti and Luca Tacconi at “Sotto il Mare Studio Recording” & “NIVA Your Sound!”

Mix: Ivan Benvenuti, at NIVA Your Sound!

Mastering: Mauro Andreolli, at das Ende der Dinge

 

Produced by Mirko Pedrotti & Ivan Benvenuti for STIVO Records

 

Mirko Pedrotti: vibraphone

Lorenzo Sighel: alto sax

Luca Olzer: rhodes, synthesizers

Michele Bazzanella: bass

Matteo Giordani: drums

GIANLUCA PETRELLA: trombone, synthesizers



BIOGRAFIA DEL GRUPPO:

 

MIRKO PEDROTTI – Vibrafono

LORENZO SIGHEL – Alto Sax

LUCA OLZER – Fender Rhodes & Sintetizzatore

MICHELE BAZZANELLA – Basso elettrico

MATTEO GIORDANI - Batteria

 

“Energia” è la parola che meglio descrive il progetto musicale di questa formazione, premiata con 

il primo premio assoluto al Barga Jazz Contest 2013 che ne ha decretato il lancio e la raggiunta 

visibilità a livello nazionale. 

Attraverso personali ed incisive composizioni originali, il vibrafonista Mirko Pedrotti ha dato il  via 

ad un progetto musicale dal groove inedito ed accattivante nel quale i tempi dispari e le armonie 

modali rappresentano il terreno ideale per la ricerca e la sperimentazione musicale.

L’impronta stilistica viaggia nella direzione intrapresa da artisti quali Dave Holland, Chris Potter, 

Avischai Cohen e Steve Coleman strizzando l’occhio al mondo del rock-progressivo. 

Un progetto sonoro, quello del Mirko Pedrotti Quintet, che in breve tempo ha saputo attrarre su di 

sé l’attenzione di stampa e addetti ai lavori : 


 “un approccio in cui il ritmo e i poliritmi sono in primo piano e con attenzione per gli aspetti più 

comunicativi e coinvolgenti della musica pur non tralasciando le raffinatezze degli impasti timbrici 

e di arrangiamenti ben elaborati” Giuseppe Segala TRENTINO 28.03.14


“ (…) un lavoro dall’ampio spettro estetico, latore di un pensiero musicale che elabora polimorfici 

scenari all’insegna di una ricercata e moderna alchimia sonora.”  JAZZiT , N.84 sett/ott 2014, 

Antonino Di Vita 


“ (…) un concerto in cui la complessità melodica, armonica e ritmica si affrancano dall’essere 

ostentazione ed esercizio e diventano puro godimento dell’orecchio” da L’ADIGE 25.08.2013 

Fabio De Santi


BIOGRAFIA MIRKO PEDROTTI


Mirko Pedrotti classe 83' è un musicista ecclettico che spazia tra la musica classica e la musica 

moderna.

Diplomato nel 2007 in percussioni presso il Conservatorio "F. A. Bonporti" di Trento, si è 

successivamente specializzato con il massimo dei voti presso il Conservatorio di musica “Evaristo 

Felice Dall’Abaco” di Verona con  Saverio Tasca. Nel marzo 2013 ha conseguito la Laurea in 

Musica Jazz al Conservatorio di Trento sotto la guida di Roberto Cipelli e Robert Bonisolo. 

 Ha collaborato con diverse Orchestre e Teatri tra i quali spiccano ,solo per citarne alcuni, Teatro 

alla Scala (MI), Orchestra Haydn (BZ), Orchestra dell’Arena di Verona (VR), Orchestra Regionale 

Toscana (FI), European Youth Wind Orchestra, World Youth Orchestra ecc..

Ha sempre associato lo studio accademico a quello della musica moderna, perfezionandosi con i 

maestri: Dave Samuels, Saverio Tasca, Andrea Dulbecco, Edoardo Giachino, Leigh Howard 

Stevens, Mike Quinn, David Searcy. 

Nel settembre 2007, in qualità di solista al vibrafono, ha partecipato al Concorso Internazionale di 

Esecuzione per Strumenti a Percussione di Fermo, classificandosi al secondo posto.

Nel 2014 e nel 2013 è stato votato tra i primi 10 vibrafonisti italiani secondo il referendum "JazzIT 

Awards" indetto dalla redazione della rivista JAZZIT.

Con il suo quintetto ha ottenuto il primo premio al Barga Jazz Contest 2013 ed il secondo posto al 

Baronissi Jazz contest 2013.

Negli ultimi anni si è dedicato intensamente alla composizione, sviluppando un linguaggio 

musicale in grado di attingere alla tradizione classica del ‘900 (soprattutto per quel che concerne 

l’aspetto ritmico) per poi rimodularsi in uno stile personale underground.